Per informazioni puoi scrivere un messaggio tramite WhatsApp

Il portale per la valorizzazione e la promozione della cultura ludica nelle sue valenze sociali è una buona notizia nata grazie all’Archivio Italiano dei Giochi ideato da Dario De Toffoli.

L’unico gioco responsabile è quello “buono”, ossia quello che non prevede alcuna dinamica legata all’azzardo. Dario De Toffoli spiega così il progetto dell’Archivio Italiano dei Giochi che è anche una buona notizia su https://archiviodeigiochi.it: «L’idea di un Archivio Italiano dei Giochi mi è venuta tanti anni fa, sul finire degli anni Ottanta. Finalmente oggi esistono le tecnologie per realizzarla e, grazie alla città di Udine che ci ha creduto, lo stiamo facendo. Davvero. È una specie di miracolo! La realizzazione di un Archivio Italiano dei Giochi era quanto mai importante e urgente. In Francia, Austria, Svizzera e Germania esistono già da tempo strutture analoghe per promuovere la cultura del gioco inteso come strumento di inclusione sociale, ma anche per conservare una tradizione culturale che altrimenti andrebbe dispersa. Il gioco è metafora per descrivere l’interazione, quindi ha valenze pedagogiche, sociali e scientifiche. Promuovere il gioco e il giocattolo ha inoltre risvolti industriali ed economici, come evidenziano realtà quali Assogiocattoli. L’idea alla base del progetto dell’Archivio Italiano dei Giochi è quindi quella di creare un centro di documentazione per il recupero, la conservazione e la valorizzazione di un patrimonio culturale che viene costantemente disperso. Un’operazione volta ad aumentare la nostra conoscenza: cultura, non marketing della cultura. Con la parola Gioco vengono definite tante cose, tanto diverse tra loro. Tanti oggetti sotto lo stesso cappello, alcuni belli altri meno. Questo progetto vuole studiare il Gioco nei suoi valori positivi, culturali e sociali.»

Il progetto, promosso dal Comune di Udine, con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, prevede:

  • un archivio virtuale, ossia un database online per la catalogazione di ogni tipo di giochi e pubblicazioni sul gioco italiani;
  • una biblioteca e giocoteca accessibile agli utenti;
  • un centro studi sul gioco dei cui ricco comitato scientifico fa parte anche l’amico Marco Dotti;
  • eventi: convegni, conferenze, mostre, incontri con autori e altri personaggi del mondo della cultura ludica, tornei, laboratori, iniziative sulla matematica ricreativa, corsi per operatori, nonché iniziative di contrasto al gioco d’azzardo patologico.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi