Per informazioni puoi scrivere un messaggio tramite WhatsApp

Il GAP (Gioco d’Azzardo Patologico) è stato catalogato come disturbo da addiction, ovvero da dipendenza. Si tratta quindi di una vera e propria dipendenza patologica, perché l’unico gioco responsabile e sano non contempla l’azzardo. Il GAP non è solo un fenomeno sociale sempre più allarmante, ma rappresenta una vera e propria emergenza sociale, che rende incapaci di resistere all’impulso di giocare d’azzardo o fare scommesse.

Il GAP si presenta in tutte le sue varianti (offline e online): roulette, slot machine, blackjack, gioco digitale, ecc… Giochi il cui esito è interamente affidato alla sorte, anche qualora non vi siano puntate in denaro o fine di lucro. Nell’elenco delle dipendenze patologiche, insieme a droghe, alcol e fumo, troviamo anche il GAP, tanto che il DSM-5 (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders) individua questa patologia nella sezione delle dipendenze intitolata “disturbi correlati a sostanze e da addiction”.

Lo scrive anche il portale del Governo italiano sulla salute (www.salute.gov.it)  e sul il sito www.giocaresponsabile.it, dedicato proprio al Gioco d’Azzardo Patologico – GAP, allo scopo di aiutare chi ne è affetto.

La campagna di sensibilizzazione “A Natale non ti azzardare!” voluta dalla Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno, è nata in sintonia con associazioni e movimenti della società civile, per diffondere il messaggio che il gioco responsabile non esiste, quando si tratta di azzardo.

“Non ti azzardare!” lo racconta con storie, numeri e fatti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi